film cinema

Sette film da (non) vedere sulla sordità

La sordità, i problemi di udito e l’acufene sono stati affrontati in numerose pellicole. Purtroppo queste pellicole si focalizzano sulla comunità dei sordi, quelli che un tempo erano chiamati “sordomuti”, termine certamente crudo, ma che definiva la realtà della loro incapacità a comunicare, se non utilizzando il linguaggio dei gesti e di fatto indicandone la ghettizzazione.

I tempi, fortunatamente sono mutati, la tecnologia si è sviluppata e permette ai bambini anche con perdite molto gravi di strutturare il normale linguaggio verbale e agli adulti che sviluppano sordità, di vivere una vita di normali relazioni sociali. Il bambino sordo che acquisisce linguaggio verbale normale grazie all’utilizzo degli apparecchi acustici o dell’impianto cocleare diventa una persona normo integrata nella società e produttiva.

Per questo motivo non esistono film su chi indossa ausili per udire perché, di fatto, è una persona normale!

Oggi la popolazione dei vecchi “sordomuti” è limitata a chi in passato (anni 60-70 dello scorso secolo) ha ricevuto una educazione a usare il linguaggio gestuale e così non ha sviluppato il linguaggio verbale.

Comunque questi film sono interessanti proprio per capire l’emarginazione di chi utilizza il linguaggio gestuale.

Sound of Metal (2019)

È la storia di Ruben, batterista di una band metal che, poche ora prima di un concerto, ha una perdita improvvisa dell’udito. Il film racconta la battaglia di Ruben e il suo percorso per recuperare l’udito e ritornare alla musica.

Il film è nato da un’idea di Derek Cianfrance  batterista affetto da acufene. Gran parte del cast è composto da attori non-professionisti con problemi di udito. In particolare per il ruolo di Joe (il fondatore della comunità che accoglie Ruben) la produzione ha rifiutato nomi famosi, scegliendo infine Paul Raci, attore figlio di genitori sordi che non aveva mai ottenuto prima un ruolo di rilievo nella sua carriera. Il film è stato candidato a numerosi premi e ha ottenuto moltissimi riconoscimenti.

La famiglia Belier (2014)

Ambientato in Francia in un piccolo paese della Normandia, il film racconta la storia di una famiglia di agricoltori completamente sordi, ad eccezione della figlia maggiore Paula, voce e legame col mondo esterno di madre, padre e fratello.

È una commedia brillante dove si ride e ci si emoziona e dove i personaggi vivono situazioni esilaranti e dove la disabilità è trattata con disincanto e ironia. Campione di incassi in Francia nel 2014 è stato candidato a numerosi premi.

Eternals (2021)

Il film sui supereori venuti passato, per la prima volta vede in azione una eroina sorda Makkari che usa la sua super velocità cosmica per esplorare i pianeti e grazie alla sua sordità non è influenzata dai boom sonici che crea.

Interpretato tra gli altri da Angelina Jolie, è la storia di dieci Eterni (creature dalle fattezze umane dotati di superpoteri, provenienti dal pianeta Olimpia), che nel 5000 a.c. vengono inviati dal Celestiale Arishem sulla Terra per combattere i Devianti, esseri mostruosi che attaccano gli umani.

Makkari è interpretata da Lauren Ridloff, attrice sorda che ha raccontato delle sue difficoltà incontrate durante le riprese e di come gli altri interpreti in particolare la Jolie, l’abbiano aiutata.

Figli di un dio Minore (1986)

È un cult sul tema della sordità interpretato dall’attrice sorda Marlee Matlin, che per questo film ha vinto l’Oscar come miglior attrice protagonista.

In una scuola per sordi del New England arriva un nuovo insegnante James Leeds (William Hurt) i cui metodi non piacciono al direttore. La custode dell’istituto è Sarah Norman (Marlee Matlin), sorda dalla nascita e accolta durante l’infanzia che si è sempre rifiutata di tentare di parlare.

Il film drammatico e commovente affronta il tema della sordità senza sconti. Ha ottenuto un grande successo a livello internazionale, numerose candidature e oltre all’Oscar alla migliore attrice protagonista si è aggiudicato l’Orso d’oro al miglior film al Festival di Berlino del 1987.

La forma della voce (2016)

Un film d’animazione commovente che vede protagonista Shoko un’adolescente sorda, bullizzata dal prepotente Shoya.

Shoko è gentile e disponibile con i suoi compagni ma un gruppetto, capitanato da Shoya, si accanisce contro di lei e contro la sua disabilità. Il film racconta il percorso di redenzione di un ex bullo in un racconto dalla grande carica emotiva. Il film è intenso e commovente ed è stato accolto molto positivamente sia dalla critica che dal pubblico.

The Hammer (2010)

È la storia di Matt Hamill, primo wrestler sordo a vincere il National Collegiate Championship, diventando di fatto un modello per la comunità dei non udenti. Cresciuto tra persone udenti, Matt si ritrova ad essere un outsider tra i non udenti come lui, ma troverà il modo di raggiungere i suoi obiettivi nonostante la disabilità.

Interprete principale è Russel Harvard, attore sordo dalla nascita.

La stanza delle meraviglie (2017)

Adattamento cinematografico dell’omonimo  romanzo di Haynes, racconta la storia di due bambini sordi nati in epoche diverse che sognano una vita diversa.

Nel 1927 Rose fugge dalla casa paterna per raggiungere sua madre a New York. Nel 1977 Ben si mette alla ricerca del padre, dopo la morte della madre. Rose è nata sorda mentre Ben lo diventa in seguito a un incidente. Ben e Rose, a distanza di tempo, compieranno lo stesso avventuroso viaggio attraverso New York, guidati dal comune bisogno di conoscere il loro posto nel mondo.

VUOI RICEVERE I NOSTRI AGGIORNAMENTI?

Iscriviti alla nostra newsletter. Ogni mese news su sordità e apparecchi acustici. E niente spam!

Per consentirci di inviarti le nostre newletter mensili, per favore seleziona il box sottostante.


Redazione

La redazione di sordita.it è composta da redattori, dottori che ogni giorno si confrontano con i problemi della sordità, costantemente aggiornati sulle novità dei prodotti e della ricerca.

Lascia un commento

© Sordità.it - L'informazione sulla sordità e problemi di udito
gestito da Del Bo Tecnologia per l’ascolto | P.IVA 01189420050 | Powered by 3Bit