L' informazione su sordità e apparecchi acustici
impianto-cocleare-cover

Impianto cocleare: cos’è e come funziona

In caso di sordità profonde, quando l’apparecchio acustico non è sufficiente a compensare la perdita uditiva, si ricorre all’impianto cocleare.

L’impianto è infatti un dispositivo elettronico molto sofisticato che sostituisce il funzionamento della coclea, organo dell’orecchio interno deputato alla trasmissione del suono al cervello. Quando la sordità è grave, l’attività della coclea è fortemente compromessa e dunque l’impianto cocleare può sostituirne la funzione.

A chi è rivolto l’impianto cocleare?

Alle persone, adulti o bambini, nati o diventati sordi con l’età, con una perdita uditiva profonda o totale in entrambe le orecchie. La precocità di intervento è sempre essenziale. Bambini piccoli e adulti divenuti sordi da poco sono i soggetti ideali. Non tutte le persone sorde sono però adatte all’impianto.

È sconsigliato in persone adulte che non hanno mai sfruttato il canale uditivo come ad esempio gli adulti sordi dalla nascita che utilizzano il linguaggio dei segni.

Come è fatto l’impianto cocleare?

La parte esterna è composta da un processore, un microfono e una batteria, alloggiati in una sorta di apparecchio acustico retroauricolare e collegati tramite un sottile cavo all’antenna trasmittente di forma circolare.

La parte interna contiene un ricevitore e alcuni elettrodi, in numero variabile, a seconda del modello dell’impianto. La parte interna è completamente sotto cute ed è collegata con l’antenna trasmittente tramite un magnete, per permette di rimuovere facilmente l’impianto.

parti-impianto-cocleare-oticon-medical-neuro-2

Come funziona

  1. Il processore, posizionato dietro l’orecchio, cattura i suoni e li trasforma in segnali digitali. Il processore è alimentato da una batteria alloggiata nella parte inferiore.
  2. Tramite un sottile cavo il processore trasmette i segnali all’antenna di forma circolare, collegata tramite un magnete alla parte interna.
  3. La parte interna dell’impianto riceve i segnali dall’antenna e li trasmette dentro la coclea per mezzo di un cavo dotato di elettrodi.
  4. Gli elettrodi inviano gli impulsi al nervo acustico e raggiungono il cervello che li interpreta come sensazione uditiva. Ciascun elettrodo elabora una frequenza differente per una completa comprensione di ogni suono.
cochlear-implant-3

Che differenza c’è fra apparecchio acustico e impianto cocleare?

L’apparecchio acustico, tramite l’amplificazione, stimola le cellule nervose ancora funzionanti dell’orecchio interno e quindi sfrutta al meglio le strutture nervose dell’orecchio residue.

L’impianto cocleare invece sostituisce la funzionalità cocleare danneggiata. Converte i segnali acustici in segnali elettrici che, oltrepassando le strutture compromesse dell’orecchio interno, stimolano direttamente il nervo acustico.



  Redazione

  La redazione di sordita.it è composta da redattori, dottori che ogni giorno si confrontano con i problemi della sordità, costantemente aggiornati sulle novità dei prodotti e della ricerca.



TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

© 2019 Sordità.it - L'informazione sulla sordità e problemi di udito
gestito da Del Bo Tecnologia per l’ascolto | P.IVA 01189420050 | Powered by 3bit