lavoro sordità

I 5 consigli per chi, sul lavoro, ha problemi di ascolto

Tutto, dalle telefonate alle riunioni, alle scambio di informazioni con i colleghi può essere un problema per chi ha una perdita di udito anche lieve. In Italia ne soffre il 14% della popolazione adulta, dai 18 anni in su, con diversi gradi di sordità. Questi sono i nostri consigli per poter affrontare le giornate lavorative al meglio.

1.     Prendi in considerazione l’acquisto di apparecchi acustici

Se ogni giorno affronti sfide difficili per poter comprendere le conversazioni e dialogare con i tuoi colleghi e questo ti procura stress e affaticamento quotidiano, allora controlla il tuo udito da uno specialista che ti possa consigliare la soluzione migliore per risolvere la tua perdita uditiva.

Gli odierni apparecchi acustici sono dispostivi tecnologicamente avanzati, leggeri e discreti che possono migliorare significativamente le tue conversazioni e il tuo rendimento lavorativo. Esiste ancore molta resistenza nell’acquisto di un apparecchio acustico, specialmente nella popolazione più giovane. In media trascorrono sette anni dalla presa di coscienza del problema alla decisione di acquistare gli apparecchi acustici. Questi anni di privazione sonora influiscono negativamente sulle funzioni cerebrali.

Chi invece indossa gli apparecchi acustici è più attivo, partecipe e ha una migliore vita sociale e lavorativa. L’indagine EuroTrack 2018 rivela che, il 72% di chi ha acquistato un apparecchio acustico afferma che lo avrebbe fatto prima se visti i benefici che ne ha tratto.

2.     Scegli il posto migliore alle riunioni

Cerca di metterti sempre vicino al relatore della riunione. Oltre a essere più vicino alla sorgente del suono, la mimica, le espressioni del suo volto, nonché la lettura dal labiale potranno aiutarti a comprendere meglio il filo del discorso. Evita i posti più rumorosi, vicino a porte o finestre dove il rumore esterno potrebbe impedirti di sentire meglio.

3.     Richiedi di avere l’ordine del giorno

Prima di partecipare a una riunione chiedi di avere l’elenco degli argomenti trattati e al termine chiedi un riassunto di ciò che è stato deciso. Questo ti aiuterà a comprendere meglio e anche a capire dove sono effettivamente le tue difficoltà.

4.     Usa lo smarphone per trascrivere i dialoghi

Esistono alcune app che consentono di trascrivere in tempo reale in modo abbastanza preciso ciò che viene detto. Questo ti può essere utile sia nelle telefonate sia durante le riunioni per poter comprendere al meglio ciò che viene detto. Per la maggior parte di persone con perdita uditiva gestire una telefonata è molto problematico. Questo perché le telefonate mancano di indicazioni visive e il tono può variare in qualità e intensità. Queste app possono essere un valido aiuto.

5.     Usa i sottotitoli nelle riunioni online

Quasi tutte le piattaforme per le riunioni online da Zoom a Meet, da Teams a Jitsi hanno la possibilità di attivare i sottotitoli. Seguire la discussione è più facile se hai la possibilità di leggere in tempo reale ciò che viene detto. Controlla preventivamente le impostazioni di ciascuna piattaforma perché ognuna ha modalità diverse per l’attivazione. Ad esempio, qualsiasi partecipante alla riunione può attivare i sottotitoli in Google Meet, ma il proprietario dell’account o l’organizzatore della riunione deve abilitare i sottotitoli su Zoom o Microsoft Teams.


Foto di copertina: freepik – www.freepik.com

VUOI RICEVERE I NOSTRI AGGIORNAMENTI?

Iscriviti alla nostra newsletter. Ogni mese news su sordità e apparecchi acustici. E niente spam!

Per consentirci di inviarti le nostre newletter mensili, per favore seleziona il box sottostante.


Redazione

La redazione di sordita.it è composta da redattori, dottori che ogni giorno si confrontano con i problemi della sordità, costantemente aggiornati sulle novità dei prodotti e della ricerca.

Lascia un commento

© Sordità.it - L'informazione sulla sordità e problemi di udito
gestito da Del Bo Tecnologia per l’ascolto | P.IVA 01189420050 | Powered by 3Bit