bambina mare conchiglia

Perché si sente il mare dentro la conchiglia

C’è una magia che si ripete da sempre e che si tramanda di generazione in generazione. Servono una conchiglia, un bambino e un nonno. Il nonno prende la conchiglia, la appoggia all’orecchio del bambino e gli dice “Ascolta, senti il mare”. Gli occhi del bambino si riempiono di stupore per il rumore che è rimasto intrappolato dentro quel guscio e si chiede come sia possibile questa magia.

Per tutti i bambini del mondo rimane un meraviglioso incantesimo da non svelare mai, ma per gli adulti più curiosi c’è una spiegazione fisica di questo fenomeno apparentemente strano. Così come ci sono le illusioni ottiche, esistono anche le illusioni acustiche e questa è una di quelle.

I rumori dell’ambiente circostante e l’aria intrappolata all’interno della cavità vuota della conchiglia provocano un’eco che genera un rumore assimilabile a quello della risacca del mare. È un fenomeno del tutto naturale che si verifica con qualsiasi altro oggetto cavo di forma e materiale simile. Infatti anche il materiale duro di cui è costituita la conchiglia ha la sua importanza. Lo stesso effetto non si ottiene con altri oggetti di materiale più morbido che assorbirebbero i rumori senza permettere alle onde sonore di propagarsi.

La risonanza di Helmholtz

Questo fenomeno ha anche un nome scientifico: la risonanza di Helmholtz, dal nome dello scienziato che lo identificò per la prima volta. Si tratta dell’effetto sonoro dell’aria all’interno di una cavità, come ad esempio il soffio all’interno del collo di una bottiglia.

Razionali o sognatori?

Del  rumore del mare all’interno della conchiglia ne hanno scritto autori e artisti chi in maniera più obiettiva chi in maniera più romantica.

Luigi Malerba  scrive:”Conosco certe persone fortunate che accostano una conchiglia all’orecchio e sentono il rumore del mare, il frangersi delle onde sugli scogli, gli stridi dei gabbiani, il fragore della tempesta se c’è la tempesta. Io nelle conchiglie non sento niente”

Il più sognatore Jovanotti canta invece:
 “Sento il mare dentro a una conchiglia
Estate, l’eternità è un battito di ciglia”

Che siate razionali o visionari, la conchiglia rimane il simbolo dell’estate che porta con sé il ricordo del mare e delle vacanze.

VUOI RICEVERE I NOSTRI AGGIORNAMENTI?

Iscriviti alla nostra newsletter. Ogni mese news su sordità e apparecchi acustici. E niente spam!

Per consentirci di inviarti le nostre newletter mensili, per favore seleziona il box sottostante.


Redazione

La redazione di sordita.it è composta da redattori, dottori che ogni giorno si confrontano con i problemi della sordità, costantemente aggiornati sulle novità dei prodotti e della ricerca.

Lascia un commento

© Sordità.it - L'informazione sulla sordità e problemi di udito
gestito da Del Bo Tecnologia per l’ascolto | P.IVA 01189420050 | Powered by 3Bit