phon-udito

Il phon fa diventare sordi?

Quanti giorni alla settimana ti asciughi i capelli con il phon, a casa o dal parrucchiere? E quanto spesso usi un asciugamani ad aria, nei bagni degli uffici o dei locali? Secondo uno studio statunitense questa è una pratica quasi quotidiana.

Sappiamo che l’esposizione prolungata ai rumori forti può causare danni irreversibili all’udito, ma che effetto hanno suoni moderati ma ripetuti costantemente? Il phon può essere pericoloso per l’udito?

L’uso degli asciugamani ad aria

Sempre più spesso i locali pubblici (uffici, bar, ristoranti) scelgono di utilizzare asciugamani ad aria, al posto di rulli di carta o di tessuto, principalmente per due motivi. Prima di tutto perché sono considerati più ecologici, riducono la produzione di rifiuti e lo spreco di carta. In secondo luogo la maggior parte delle persone li reputa un metodo più igienico di asciugatura.

Secondo una ricerca di The Guardian, i primi asciugamani ad aria risalgono addirittura al 1922, quando l’americana Zephyr Company vantava un tempo di asciugatura di 36 secondi. Sebbene esistano da quasi un secolo, gli asciugamani ad aria sono diventati popolari negli ultimi 10 anni.

L’uso del phon

Anche l’uso del phon è aumentato negli anni. Secondo una ricerca di Statista, nel mondo, l’uso degli asciugacapelli è cresciuto dal 70% nel 2015, al 75% nel 2016, fino al 79% nel 2017. L’uso del phon è quasi quotidiano, tra utilizzo domestico e presso i parrucchieri. Senza entrare nel merito dei danni ai capelli per un uso eccessivo, l’utilizzo frequente senza dubbio non è salutare per le nostre orecchie.

Phon e udito: quali danni?

Sia gli asciugamani ad aria che i phon ha un livello sonoro attorno agli 80-90 db, considerati il limite massimo oltre al quale i rumori provocano danni all’udito. Anche se gli asciugacapelli non causano un trauma acustico istantaneo all’orecchio, l’esposizione ripetitiva e quotidiana può provocare danni nel tempo. Bisogna anche considerare la vicinanza dell’origine sonora all’orecchio e questo è fonte di ulteriore preoccupazione.

Diverso è il discorso per gli asciugamani ad aria la cui fonte sonora è più lontana dall’orecchio e quindi potenzialmente meno dannosa. Ma non è così per i bambini per cui gli asciugamani sono proprio all’altezza delle loro orecchie.

Per questo Nora Keegan, tredicenne canadese, ha condotto uno studio sistematico analizzando decine di asciugamani ad aria nei locali pubblici a Calgary, dove vive.  “Ho scoperto che mi facevano male le orecchie (quando ero vicina agli asciugamani ad aria) – ha dichiarato Nora – e che i bambini si coprivano le orecchie perché gli asciugamani erano troppo rumorosi, così mi sono chiesta se fossero davvero pericolosi per le orecchie umane, e ho deciso di testarli”.

Nella sua ricerca Nora ha misurato valori anche di 120 dB, decisamente superiori a quanto dichiarato dalle case produttrici, rumori che possono causare dolore e seri danni all’udito.

Come prevenire i danni all’udito

La soglia limite per i danni all’udito è universalmente fissata ai 90 decibel, che è proprio il valore dichiarato dai produttori di asciugamani e asciugacapelli. L’esposizione prolungata a tali livelli di rumore può causare danni irreversibili.

Il consiglio è, dunque, quello di evitare il più possibile questi rumori, diminuire la durata o allontanarsi dalla sorgente del suono. In caso non sia possibile attuare alcuna di queste azioni è opportuno utilizzare delle protezioni auricolari. Quindi la prossima volta dal parrucchiere oltre a un buon libro, non dimenticatevi di portare anche dei tappi per le orecchie!


Foto di copertina: Racool_studio – it.freepik.com

VUOI RICEVERE I NOSTRI AGGIORNAMENTI?

Iscriviti alla nostra newsletter. Ogni mese news su sordità e apparecchi acustici. E niente spam!

Per consentirci di inviarti le nostre newletter mensili, per favore seleziona il box sottostante.


Redazione

La redazione di sordita.it è composta da redattori, dottori che ogni giorno si confrontano con i problemi della sordità, costantemente aggiornati sulle novità dei prodotti e della ricerca.

Lascia un commento

© Sordità.it - L'informazione sulla sordità e problemi di udito
gestito da Del Bo Tecnologia per l’ascolto | P.IVA 01189420050 | Powered by 3Bit