sordità sport

I traumi negli atleti e le conseguenze sull’apparato uditivo

Depressione, vertigini, difficoltà a focalizzare lo sguardo e problemi di equilibrio. Molti atleti professionisti che hanno subito un trauma cranico nello sport hanno sintomi persistenti che condizionano la loro vita quotidiana. Quando la causa è sconosciuta è difficile trovare una soluzione. Uno studio clinico della Lund University in Svezia dimostra che l’origine dei problemi è da ricercare in una lesione del nervo vestibolare.

Gli atleti che praticano sport di contatto come il calcio, lo sci o il rugby hanno un rischio maggiore di subire un trauma cranico. Se l’impatto è abbastanza grave, l’atleta può subire una commozione cerebrale. Anche i traumi minori alla testa possono avere gravi conseguenze. I problemi sono stati portati alla luce nel football americano, dove i giocatori che hanno subito ripetute commozioni cerebrali hanno sviluppato demenza, grave depressione e deterioramento cognitivo.

In molti casi, i sintomi dopo una commozione cerebrale sono temporanei, ma un numero crescente di atleti esperimenta problemi a lungo termine che rendono difficile qualsiasi attività. I sintomi includono mal di testa, depressione, ansia, nausea, difficoltà di concentrazione e problemi di equilibrio.

“Non è stato chiaro che cosa causa i sintomi, ed è difficile per i professionisti sanitari aiutare questi atleti. Abbiamo voluto indagare ulteriormente questo per scoprire cosa realmente causa i sintomi”, dice Niklas Marklund, professore di neurochirurgia presso l’Università di Lund, consulente presso l’ospedale universitario di Skåne con un interesse scientifico in lesioni alla testa legate allo sport e uno dei ricercatori dello studio.

42 persone sono state incluse nello studio. Un gruppo comprendeva 21 atleti sani senza precedenti traumi alla testa, e l’altro 21 atleti che hanno avuto commozioni cerebrali legate allo sport e che avevano avuto sintomi persistenti per più di sei mesi. Tutti i partecipanti sono stati sottoposti a vari test in cui i ricercatori hanno esaminato, tra le altre cose, i loro organi di equilibrio. Il cervello degli atleti è stato studiato per capire meglio cosa avesse causato i sintomi. I ricercatori hanno trovato una funzione alterata negli organi dell’equilibrio nell’orecchio interno in 13 atleti del gruppo con problemi a lungo termine. Nel gruppo di atleti sani 3 persone avevano risultati simili.

“I risultati dei test mostrano che la lesione si trova nel nervo vestibolare, che è collegato ai canali semicircolari in una cavità all’interno del cranio, e che è direttamente adiacente alla coclea nell’orecchio. Queste lesioni fanno sì che gli impulsi nervosi verso l’interno non funzionino correttamente, e il cervello quindi non riceve importanti informazioni sui movimenti del corpo e gli impulsi sensoriali necessari per mantenere un buon equilibrio”, dice Anna Gard, dottoranda alla Lund University, specializzanda in neurochirurgia allo Skåne University Hospital e primo autore dello studio.

“Non abbiamo esaminato atleti con problemi a breve termine dopo traumi alla testa, quindi non possiamo dire nulla su di loro. Questo studio si applica agli atleti con sintomi prolungati dopo la commozione cerebrale. La rotazione della testa che si verifica in connessione con una commozione cerebrale potrebbe portare a uno stiramento del nervo vestibolare, che poi ne compromette la funzione. Ora che abbiamo maggiori conoscenze sulla sede del problema, sarà più facile trovare possibili terapie per aiutare questi atleti”, conclude Niklas Marklund.


Foto di copertina WikiImages da Pixabay

VUOI RICEVERE I NOSTRI AGGIORNAMENTI?

Iscriviti alla nostra newsletter. Ogni mese news su sordità e apparecchi acustici. E niente spam!

Per consentirci di inviarti le nostre newletter mensili, per favore seleziona il box sottostante.


Redazione

La redazione di sordita.it è composta da redattori, dottori che ogni giorno si confrontano con i problemi della sordità, costantemente aggiornati sulle novità dei prodotti e della ricerca.

Lascia un commento

© Sordità.it - L'informazione sulla sordità e problemi di udito
gestito da Del Bo Tecnologia per l’ascolto | P.IVA 01189420050 | Powered by 3Bit