sordita campanelli allarme

Quando è il momento di mettere l’apparecchio acustico? Quali sono i campanelli d’allarme

La perdita dell’udito può avvenire in qualsiasi momento, ma più comunemente è un lento e continuo decadimento che procede con l’avanzare dell’età. In altri casi può essere dovuta all’esposizione prolungata a rumori forti specialmente sui luoghi di lavoro.

Diagnosticare una perdita uditiva è molto semplice. È sufficiente un esame audiometrico in cui vengono fatti udire dei suoni a diverse frequenze e diversi volumi e il paziente deve semplicemente alzare la mano non appena li percepisce. Questo valore viene riportato su un grafico, chiamato audiogramma, che è la ‘fotografia’ del proprio udito.

La degenerazione dell’udito è un processo lento e graduale che inizia già dai 40 anni e per questo spesso non si ammette il proprio deficit. Ci sono però alcuni campanelli d’allarme che devono essere presi in seria considerazione.

Alzi sempre di più il volume della televisione

Se sei davanti alla televisione anche in un ambiente silenzioso, come il soggiorno di casa tua di sera e senti il bisogno di aumentare sempre più il volume e se anche i tuoi vicini si sono accorti di un volume esagerato, allora forse hai un problema di udito ed è consigliabile prenotare un controllo al più presto.

Senti ma non capisci

Se senti le persone parlare, ma non distingui esattamente il suono delle parole, se non riesci a cogliere il significato di un discorso complesso, anche in questo caso il tuo udito sta peggiorando ed è necessario un controllo.

Chiedi sempre di ripetere

Se chi sta con te deve continuamente ripetere ciò che ha detto e sempre a un volume più alto deve farti capire che hai un problema che va risolto il prima possibile.

Perdi le chiamate al cellulare

I suoni più acuti, come il cinguettio degli uccelli o le suonerie alte dei cellulari sono i primi a ‘sparire’ dal tuo udito con l’avanzare dell’età. I giovani sono in grado di sentirli senza problemi, ma più invecchia, più questi suoni spariscono dal tuo panorama sonoro. Un nostro semplice test ti può dire qual è l’età del tuo udito. Per questo se la suoneria del cellulare ha una frequenza troppo alta e hai problemi di udito tenderai a non sentila e troverai molte chiamate senza risposta.

Non capisci più le lingue straniere

Se parli una o più lingue straniere con l’avanzare dell’età e la perdita dell’udito sarà sempre più difficile capire chi parla in inglese o in francese, per esempio. Questo perché le lingue straniere richiedono uno sforzo maggiore nella comprensione che è ostacolata dai problemi di udito.

Se per te sono vere almeno tre delle precedenti affermazioni allora forse cominci ad avere una perdita uditiva significativa. Agire precocemente è importante per non perdere l’abitudine ai suoni che è difficile recuperare. Il ritardo medio tra la consapevolezza di una perdita udita e l’acquisto di apparecchi acustici è di sette anni. Anni in cui il cervello si disabitua a sentire i suoni e a ricevere stimoli fondamentali per rimanere attivo e in salute.

La sordità non trattata porta a stadi di isolamento sociale, depressione e persino alla demenza senile precoce. Gli apparecchi acustici di oggi sono digitali, piccoli, leggerissimi e discreti e risolvono in maniera efficiente i problemi di udito dai più lievi ai più severi per consentire una vita di relazione più attiva per un maggior benessere generale.

VUOI RICEVERE I NOSTRI AGGIORNAMENTI?

Iscriviti alla nostra newsletter. Ogni mese news su sordità e apparecchi acustici. E niente spam!

Per consentirci di inviarti le nostre newletter mensili, per favore seleziona il box sottostante.


Redazione

La redazione di sordita.it è composta da redattori, dottori che ogni giorno si confrontano con i problemi della sordità, costantemente aggiornati sulle novità dei prodotti e della ricerca.

Lascia un commento

© Sordità.it - L'informazione sulla sordità e problemi di udito
gestito da Del Bo Tecnologia per l’ascolto | P.IVA 01189420050 | Powered by 3Bit