oticon-more

Oticon More e la fantascienza diventa realtà!

La fantascienza e i progressi delle biotecnologie applicate all’uomo, progressivamente ci stanno avvicinando all’Intelligenza Artificale e alle Reti Neurali. Queste tecnologie oggi vengono utilizzate in molti aspetti della nostra vita, per esempio nei motori di ricerca internet, nelle macchine industriali, ma anche nei nostri smartphone e in automobili come le Tesla.

Con il debutto della piattaforma Polaris di Oticon, la DNN, Deep Neural Network (Rete Neurale Profonda) entra nel mondo degli apparecchi acustici per la prima volta. Oticon More, questo il nome della nuova linea di apparecchi acustici di Oticon, è il primo apparecchio acustico  in assoluto che, grazie all’intelligenza artificiale offre al cervello uno scenario sonoro completo.

L’approccio convenzionale alla perdita dell’udito è quello di “togliere” esperienze sonore, limitare l’amplificazione di suoni e rumori e concentrsi sulla parola, con l’idea che “meno sia meglio”. Ma questo non rispecchia il modo naturale in cui il cervello lavora e l’attenzione esclusiva sulla comprensione della voce impedisce alle persone con difficoltà uditive di sperimentare una prospettiva sonora completa. Fornire al cervello solo alcuni suoni selezionati, infatti non favorisce il naturale processo di comprensione.

Con More invece Oticon vuole restituire “il di più” che serve al cervello. Il cervello ha bisogno dell’accesso a tutti i suoni per analizzarli e dargli un senso compiuto.

Per meglio comprendere, è come se in una conversazione si pronunciassero solo le parole eliminando gli articoli, gli avverbi. Forse il senso del discorso si capirebbe lo stesso, ma sarebbe del tutto innaturale. Allo stesso modo funziona Oticon More: raccoglie tutto il panorama sonoro, tutte le sfumature, adeguatamente bilanciate per un ascolto completo e più naturale.

Per fare questo Oticon ha registrato tutti i suoni dalla vita reale, con un microfono sferico a 360° che ha raccolto 12 milioni di scenari sonori e li ha immagazzinati nel cuore dell’apparecchio acustico. Questo punto di partenza ha reso Oticon More capace di elaborare l’intero panorama sonoro con precisione e chiarezza senza precedenti.

La novità assoluta consiste nell’algoritmo MoreSound Intelligence che scansiona l’intero scenario sonoro 500 volte al secondo. Una volta eseguita l’analisi, organizza accuratamente i suoni attorno al paziente, per elaborare e dare contrasto ai suoni identificati.

I vantaggi per i pazienti sono:

  • un suono più naturale
  • maggiore completezza del panorama sonoro
  • minore affaticamento del cervello

Rispetto ai precedenti apparecchi acustici:

  • Oticon More fornisce al cervello il 30% di suoni in più rispetto a Oticon Opn S™.
  • Oticon More accresce anche del 15% la discriminazione vocale mentre riduce lo sforzo di ascolto.
  • Per la prima volta un sistema di elaborazione sonora ha dimostrato di superare un sistema tradizionale di riduzione del rumore.

Principali caratteristiche:

  • Connettività: supporta lo streaming diretto da iPhone®, iPad®, iPod touch® e dispositivi Android™
  • Ricaricabile:  il modello ricaricabile agli ioni di litio si ricarica completamente in sole tre ore
  • Colori: è disponibile in otto colori per adattarsi al colore dell’incarnato e dei capelli

Oticon More è già disponibile da gennaio 2021. Per informazioni www.delbotecnologiaascolto.it

VUOI RICEVERE I NOSTRI AGGIORNAMENTI?

Iscriviti alla nostra newsletter. Ogni mese news su sordità e apparecchi acustici. E niente spam!

Per consentirci di inviarti le nostre newletter mensili, per favore seleziona il box sottostante.


Redazione

La redazione di sordita.it è composta da redattori, dottori che ogni giorno si confrontano con i problemi della sordità, costantemente aggiornati sulle novità dei prodotti e della ricerca.

Lascia un commento

© Sordità.it - L'informazione sulla sordità e problemi di udito
gestito da Del Bo Tecnologia per l’ascolto | P.IVA 01189420050 | Powered by 3Bit