hearing dogs

Hearing dogs: i cani che sentono per voi

Cani ed esseri umani hanno trascorso gli ultimi millenni evolvendosi insieme, quindi non sorprende che siano animali perfetti per aiutare le persone con problemi di disabilità. Sono noti i cani d’accompagnamento per le persone non vedenti, ma anche altri handicap, come la sordità possono avere un aiuto da un amico a 4 zampe.

Hearing Dogs

Gli Hearing Dogs sono una realtà nel Regno Unito, in America e in Australia, ma in Italia sono ancora poco conosciuti. In Sicilia, il progetto dal nome evocativo “Assinistra il Cane” per la formazione di cani da assistenza ha avviato un protocollo per l’addestramento degli hearing dogs.

Hearing Dogs in Australia

La sordità o una grave perdita uditiva può essere potenzialmente pericolosa per le persone che vivono da sole, ed è qui che entrano in gioco i cani. Secondo l’American Kennel Club (AKC), l’udito di un cane è centinaia di volte migliore del nostro per i suoni acuti. Per le persone con perdite uditive, i rumori acuti sono proprio i primi a scomparire, quindi sentire una sveglia, il cellulare, un allarme antincendio può essere un problema. In questi casi i cani di servizio possono davvero essere d’aiuto.

Cosa fa un hearing dog?

I cani per persone con problemi uditivi sono addestrati per assistere i loro proprietari in differenti situazioni. Con una zampata possono avvisare il loro padrone di suoni importanti come un allarme antincendio, un campanello, una sveglia, un telefono o anche il pianto di un bambino. I cani conducono i loro proprietari di fronte alla fonte del suono, in modo da non lasciare dubbi.

Anche fuori casa, gli hearing dogs possono essere utili e possono aiutare il padrone a sentirsi molto più sicuro in mezzo al traffico o in mezzo alla folla.

Quali sono i cani migliori?

“Siccome la sordità non limita le capacità fisiche di una persona non è necessario un cane particolarmente selezionato” ci spiega Fabrizio Zerbo, addestratore cinofilo ENCI del progetto Assinistra il Cane –“ma sono necessari cani che abbiano attitudine al lavoro e un temperamento medio alto.”

“Ci sono razze più predisposte al lavoro come il Labrador, il Golden Retriver, il Pastore Australiano o lo Staffordshire Bull Terrier” – continua Fabrizio Zerbo – “ma qualsiasi cane con ha una buona attitudine all’apprendimento può andare bene. In genere sono necessari dai 4 ai 6 mesi per addestrare un cane guida in base alle competenze che deve acquisire.”

Hearing Dogs in Italia

Hearing Dogs nel Regno Unito è attiva dal 1982 e in questi quasi 40 anni ha fornito migliaia di cani da accompagnamento ad altrettante persone. Ad oggi ci sono quasi 1000 cani in esercizio in tutto il paese.

Non è così in Italia, dove si trovano notizie dei primi progetti a partire dal 2015, ma di cui si è persa traccia. Fa eccezione l’associazione catanese Pet Paradise che da due anni promuove il progetto “Assinistra il cane” per l’addestramento di cani guida per le disabilità e ha attivato un protocollo anche per gli hearing dogs.

Al momento sono stati addestrati solo due cani demo, ma ancora nessuno è stato consegnato a persone con disabilità uditiva.

“Mi piacerebbe far passare un messaggio alle persone con sordità:” – conclude Fabrizio Zerbo – “se avete già un cane, potreste cercare di capire cosa può fare di più per voi, provando ad addestrarlo per aiutarvi nella vostra disabilità.”


Foto di copertina: hearingdogs.org.uk

VUOI RICEVERE I NOSTRI AGGIORNAMENTI?

Iscriviti alla nostra newsletter. Ogni mese news su sordità e apparecchi acustici. E niente spam!

Per consentirci di inviarti le nostre newletter mensili, per favore seleziona il box sottostante.


Redazione

La redazione di sordita.it è composta da redattori, dottori che ogni giorno si confrontano con i problemi della sordità, costantemente aggiornati sulle novità dei prodotti e della ricerca.

Lascia un commento

© Sordità.it - L'informazione sulla sordità e problemi di udito
gestito da Del Bo Tecnologia per l’ascolto | P.IVA 01189420050 | Powered by 3Bit