sordità anziani patente

Sei sordo? Via la patente… se non usi un apparecchio acustico!

Se hai preso la patente a 18 anni e ora ne hai 68 sono già passati 50 anni. Come vola il tempo! Con l’età ti senti più sicuro al volante e forse oggi guidi un auto più tecnologica con bluetooth e sensori per il parcheggio. Ma pensa anche a quanti cambiamenti ha subito il tuo corpo con il passare degli anni: i riflessi rallentano, la vista si affievolisce e anche l’udito diventa più debole.

Una leggera perdita di udito è fisiologica con l’avanzare dell’età. Si perde la percezione dei toni più acuti che non sono più udibili già a partire dai 50 anni. Ma come tutto questo può influire sulla guida e sul rinnovo della patente?

È legale guidare con una perdita uditiva?

La risposta è sì. Per poter ottenere la patente è necessario udire una voce a un volume normale a una distanza di due metri. Questa è l’unica condizione che viene richiesta per il rinnovo della patente. Non è necessario alcun test audiometrico. Se l’orecchio non è in grado di raggiungere questa capacità uditiva allora è necessario utilizzare gli apparecchi acustici provvisti della dichiarazione di funzionalità da parte dell’audioprotesista.

Queste regole non sono uguali in tutti gli stati. Ad esempio negli Stati Uniti non è necessario superare un test dell’udito. Solo per la guida di mezzi commerciali è richiesto il cosiddetto test del sussurro. Il guidatore deve essere in grado di sentire un sussurro da 1 metro e mezzo di distanza senza l’ausilio di apparecchi acustici.

Le persone sorde sono dei buoni guidatori?

Uno studio completato dai medici dell’Università di Rochester (USA) e del National Technical Institute for the Deaf (USA) ha scoperto che gli adulti con perdita dell’udito hanno maggiori difficoltà quando gli stimoli si trovano in posizione centrale nel loro campo visivo, ma rispondono perfettamente agli stimoli nella visione periferica. Questo significa che i guidatori con perdita dell’udito riescono a vedere meglio con la coda dell’occhio, ma possono rispondere più lentamente a un semaforo che diventa verde.

Oltre all’udito sono altri i fattori che concorrono a rendere una persona un buon guidatore, quindi la sola perdita dell’udito non può da sola concorrere al giudizio sulle capacità al volante.

Sicurezza al volante

La causa principale degli incidenti in Italia è la distrazione, che da sola è responsabile del 44% dei casi.

L’udito, insieme alla vista rimane uno dei sensi più influenti sui livelli di attenzione alla guida. Purtroppo emerge che una significativa quota di automobilisti con problemi uditivi non ha alcuna consapevolezza della patologia con conseguente responsabilità negli incidenti stradali registrati.

Negli Stati Uniti, dove invece non è necessario alcun test uditivo per poter avere la patente, uno dei principali problemi riscontrato dalle persone sorde è la difficoltà di comunicare con gli agenti di polizia e con gli altri conducenti coinvolti in incidenti. Stati come il Texas stampano un avviso sul retro della patente di guida che segnala che il guidatore ha un impedimento nella comunicazione. Il Center for Hearing Loss Help ha anche realizzato un cartello da posizionare sul cruscotto per segnalare che il guidatore ha un deficit uditivo (proprio come quelli che si utilizzano per indicare un portatore di handicap).

Non è così in Italia, dove le persone sorde non possono mettersi al volante. Al contrario per una guida sicura è dunque fondamentale poter contare su un udito in piena forma con l’ausilio di apparecchi acustici. Nell’indagine EuroTrak Italy del 2018, l’85% dei portatori di apparecchi acustici ha dichiarato di sentirsi più sicuro a muoversi in città per la maggior reattività agli stimoli acustici.

Le persone con sordità completa – coloro che in passato venivano identificati come sordomuti – possono comunque ottenere la patente tramite una procedura a loro dedicata.


Foto di copertina: it.freepik.com

VUOI RICEVERE I NOSTRI AGGIORNAMENTI?

Iscriviti alla nostra newsletter. Ogni mese news su sordità e apparecchi acustici. E niente spam!

Per consentirci di inviarti le nostre newletter mensili, per favore seleziona il box sottostante.


Redazione

La redazione di sordita.it è composta da redattori, dottori che ogni giorno si confrontano con i problemi della sordità, costantemente aggiornati sulle novità dei prodotti e della ricerca.

Lascia un commento

© Sordità.it - L'informazione sulla sordità e problemi di udito
gestito da Del Bo Tecnologia per l’ascolto | P.IVA 01189420050 | Powered by 3Bit